Bandsintown FistBandsintown Text
Search for artists and concerts
Search for artists
Hamburger Menu Icon

RACLETTE

Dec 1st 2016 @ Studio Foce

Lugano, Switzerland
I Was There
Thursday, December 1st, 2016
9:30 PM
Studio Foce
Lugano, Switzerland
I Diaframma sono un gruppo musicale formatosi a Firenze tra la fine degli anni 70 e i primi anni 80.Ancora in attività dopo numerosi cambi di formazione e un temporaneo scioglimento, l'unico componente della formazione originale rimasto è il cantante, chitarrista e autore Federico Fiumani, perno da sempre della formazione. Agli esordi alla voce si sono avvicendati Nicola Vannini e Miro Sassolini. Alla fine degli anni '70, Federico Fiumani, fortemente influenzato dal punk d'oltremanica, forma con i compagni di liceo Gianni Cicchi, batterista, e Salvatore Susini, bassista, i C.F.S. che si dibattono tra cover di gruppi punk e sporadiche produzioni proprie. I C.F.S., il cui nome scaturisce dalle iniziali dei cognomi dei tre, si esibiscono tra feste scolastiche e piccoli locali fiorentini.La svolta per la band fiorentina, arriva nel 1984 grazie al produttore discografico Sergio Salaorni che cura la produzione artistica, gli arrangiamenti e le registrazioni di Siberia. Il disco verrà poi inserito al 7º posto tra i 100 dischi italiani più belli di tutti i tempi sulla rivista Rolling Stone.Nel 1984, i Diaframma vengono scritturati dalla neonata IRA records, che include due loro brani ("Siberia" e "Delorenzo") nella compilation manifesto dell'etichetta: Catalogue Issue, nella quale compaiono anche pezzi di Litfiba, Moda e Underground Life. Subito dopo esce l'LP Siberia, caratterizzato da una profonda impronta post punk e da testi molto legati alle tematiche simboliste care alla new wave dell'epoca.
Nel 1985 esce l'EP Amsterdam dove l'omonima canzone tratta da Siberia, viene rivista e incisa in una nuova versione con i compagni di scuderia Litfiba, cantata da Piero Pelù e Miro Sassolini assieme: nel lato B trovano posto "Elena" e "Ultimo Boulevard" incisi dai soli Diaframma.Poco dopo la pubblicazione dell'EP, escono dal gruppo i fratelli Cicchi, rimpiazzati al basso da Leandro Braccini e alla batteria da Alessandro Raimondi; con questa formazione il gruppo finisce la tournee di Siberia ed entra in studio nell'aprile del 1986 per registrare il 7" Io ho in mente te, cover del brano dell'Equipe 84.Nell'ottobre dello stesso anno esce il loro secondo lavoro, 3 volte lacrime, molto più eclettico e maturo per testi e arrangiamenti, presenta una perfetto intreccio tra la musica e la potente voce di Miro Sassolini.Boxe esce nel 1988, completamente autoprodotto, edito dalla Diaframma Records; purtroppo non riscontrerà il successo di pubblico e critica sperati, e nel dicembre del 1988 Federico Fiumani e Miro Sassolini decretano lo scioglimento del gruppo.