Bandsintown
get app
Sign Up
Log In
Sign Up
Log In

Industry
ArtistsEvent Pros
HelpPrivacyTerms
GranTurismo Tickets, Tour Dates and %{concertOrShowText}
GranTurismo Tickets, Tour Dates and %{concertOrShowText}

GranTurismoVerified

489 Followers
Never miss another GranTurismo concert. Get alerts about tour announcements, concert tickets, and shows near you with a free Bandsintown account.
Follow

About GranTurismo

GRANTURISMO nasce in Romagna da Claudio Cavallaro, artista poliedrico e carismatico che sotto questo pseudonimo trova la sua dimensione per misurarsi con la tradizione musicale italiana. E’ del 2007 il primo ep di GRANTURISMO, omonimo, che fotografa parole e suoni in movimento, dalle atmosfere folk-rock, con sfumature melodico popolari e acri ballate, in cui la musica contrappunta inesorabilmente e ironicamente il testo. Un lavoro autoprodotto, quasi naif, registrato in presa diretta nel giro di pochi giorni, fotografato con urgenza e freschezza da chi non immaginava che quelle parole un giorno sarebbero state ascoltate. Da subito intensa l’attività live, che porta GRANTURISMO ad esibirsi nei principali club italiani. Del 2008 la presenza sul main stage del Mi Ami di Milano, del 2010 l’esibizione al Mojotic Festival di Sestri Levante, dedicato a Piero Ciampi, assieme a Nada, Andrea Appino (Zen Circus), Il Pan del Diavolo, Dente e diversi altri e numerose sono le partecipazioni al MEI di Faenza, quest’anno nella sezione “MEI d’autore”. GRANTURISMO ha anche diviso il palco con band come Bobo Rondelli, Ladybug Transistor, Shortwave Set, Fame di Camilla, The Bishops e Negrita. Claudio Cavallaro ha curato la postfazione del libro di Renzo Stefanel "Anima Latina", dedicato al disco capolavoro di Lucio Battisti. Del 2010 l’album d’esordio, IL TEMPO DI UNA DANZA, per l’etichetta Live Global, prodotto in collaborazione con Paolo Alberta sotto la supervisione di Fabrizio Barbacci (Gianna Nannini, Negrita, Roy Paci & Aretuska, Ligabue). L’album utilizza come base l’ep del 2007, arricchendolo con 3 inediti: Rivedere Lei, Stasera e Il Tempo di una Danza. Un’istantanea di poesia e ironia, che esorcizza pensieri di amore e morte ballandoci sopra. Quella cantata è la vita quotidiana, che appare ora sognante ora disillusa. Quello che canta è l'individuo in mezzo alla giostra del mondo coi suoi amori senza meta, che gioca sul filo del rasoio, con la salda speranza che una fine sia l’inizio di qualcosa di nuovo. Questo l’immaginario di Claudio Cavallaro, alla ricerca di parole piane, da cantare senza nodi, in 11 brani composti di immagini semplici, senza spigoli ma che lasciano ai pensieri laceranti conseguenze. Il 2010 si chiude con la partecipazione al progetto La Leva cantautorale degli anni Zero, voluto da Club Tenco e MEI per valorizzare la nuova canzone d’autore, con l’inedito “Rouge Noir” Esce il 23 novembre 2011 un nuovo lavoro firmato GRANTURISMO, un ep dal titolo “CACCIAVITE NEL CUORE”, una parentesi in 4 tracce di rock’n’roll e blues psichedelico con due anime ben distinte: da un lato un’ossessività ritmica e dall’altro una spazialità dilatata e visionaria. il 15 marzo 2013 esce il secondo strepitoso disco, "CAULONIA LIMBO YA YA", un caleidoscopio esplosivo di suoni e parole battezzato dagli addetti ai lavori come 'Calypso Punk', ora portato in tour per tutto lo stivale. CAULONIA LIMBO YA YA: undici brani che si inseriscono a pieno titolo nella migliore tradizione cantautorale: storie di vita quotidiana, ora sognante ora disillusa (“Me ne vado al mare”), ora costellata di approcci improbabili (“Vieni a dormire con me”) e di giornate (im)possibili (“Resto in pigiama dentro un brutto flm che ho visto già” in “Domenica”). Canzoni con un'anima danzereccia, a volte malinconica come certi pomeriggi romagnoli fuori stagione (“E giocherò col viso tuo pieno di vertigini, al mare d'inverno, ma che freddo fa a Rimini” in “Distanze”), ma che non disdegnano l'uso di qualche chitarra satura così cara al rock n' roll e di ritmi incalzanti (“Canzone di parole”). Un'anima, o forse due, o forse molte: rock e country, soul e capypso, blues psichedelico e tropicalismo, gospel e canzone francese centrifugati insieme in un caleidoscopio esplosivo di suoni e parole. Perché i Granturismo non hanno paura di mischiare i propri ascolti e le proprie infuenze, di unire il bianco al nero e di sentire l’effetto che fa. Canzoni registrate per carpirne la prima impressione, senza fronzoli, senza trucchi, senza esaltatori di sapidità. Poche takes, pochissimi ospiti (Antonio Gramentieri dei Sacri Cuori), nessun ripensamento. Tre giorni di registrazioni, quattro di missaggi. Cotto e mangiato. A proposito di CAULONIA LIMBO YA YA hanno scritto: Il più bel disco di Granturismo (Rockit, disco del giorno) Divertente oltre che bello. (Rumore) I Granturismo vivono in un mondo deliziosamente vintage e fanno sognare una vita migliore. (Blow Up) Un album tutto da ascoltare. (Extra!) Una vitalità rara (...) lontana dall'odore stantio di certo neo-cantautorato nato già vecchio. (SentireAscoltare) Un condensato di melodie accattivanti, ritornelli che ti si fondano in testa come spine e un sound sporco e tirato. (Osservatori Esterni) Un trio davvero geniale, sia per la capacità di giostrare la forma-canzone, sia per la cura naturalissima degli arrangiamenti. (Rockambula) GRANTURISMO mischia le acque e suona qualsiasi genere abbia voglia di suonare, passando con spudoratezza e incoscienza dal country alla psichedelica, dall’elettronica al tropicalismo. E' iniziata la tornata invernale del "CAULONIA LIMBO YA YA" tour!!!
Show More
Genres:
Folk, Rnb-soul, Calypso Punk, Pop, R&b, Rock, Singer, Soul, Songwriter, R&b/soul
Band Members:
Cori., ENRICO MAO BOCCHINI - Batteria, Piano Elettrico., Chitarra, con, CLAUDIO CAVALLARO - Voce, ALFREDO NUTI DAL PORTONE MASSI AMADORI - Chitarra

No upcoming shows
Send a request to GranTurismo to play in your city
Request a Show

About GranTurismo

GRANTURISMO nasce in Romagna da Claudio Cavallaro, artista poliedrico e carismatico che sotto questo pseudonimo trova la sua dimensione per misurarsi con la tradizione musicale italiana. E’ del 2007 il primo ep di GRANTURISMO, omonimo, che fotografa parole e suoni in movimento, dalle atmosfere folk-rock, con sfumature melodico popolari e acri ballate, in cui la musica contrappunta inesorabilmente e ironicamente il testo. Un lavoro autoprodotto, quasi naif, registrato in presa diretta nel giro di pochi giorni, fotografato con urgenza e freschezza da chi non immaginava che quelle parole un giorno sarebbero state ascoltate. Da subito intensa l’attività live, che porta GRANTURISMO ad esibirsi nei principali club italiani. Del 2008 la presenza sul main stage del Mi Ami di Milano, del 2010 l’esibizione al Mojotic Festival di Sestri Levante, dedicato a Piero Ciampi, assieme a Nada, Andrea Appino (Zen Circus), Il Pan del Diavolo, Dente e diversi altri e numerose sono le partecipazioni al MEI di Faenza, quest’anno nella sezione “MEI d’autore”. GRANTURISMO ha anche diviso il palco con band come Bobo Rondelli, Ladybug Transistor, Shortwave Set, Fame di Camilla, The Bishops e Negrita. Claudio Cavallaro ha curato la postfazione del libro di Renzo Stefanel "Anima Latina", dedicato al disco capolavoro di Lucio Battisti. Del 2010 l’album d’esordio, IL TEMPO DI UNA DANZA, per l’etichetta Live Global, prodotto in collaborazione con Paolo Alberta sotto la supervisione di Fabrizio Barbacci (Gianna Nannini, Negrita, Roy Paci & Aretuska, Ligabue). L’album utilizza come base l’ep del 2007, arricchendolo con 3 inediti: Rivedere Lei, Stasera e Il Tempo di una Danza. Un’istantanea di poesia e ironia, che esorcizza pensieri di amore e morte ballandoci sopra. Quella cantata è la vita quotidiana, che appare ora sognante ora disillusa. Quello che canta è l'individuo in mezzo alla giostra del mondo coi suoi amori senza meta, che gioca sul filo del rasoio, con la salda speranza che una fine sia l’inizio di qualcosa di nuovo. Questo l’immaginario di Claudio Cavallaro, alla ricerca di parole piane, da cantare senza nodi, in 11 brani composti di immagini semplici, senza spigoli ma che lasciano ai pensieri laceranti conseguenze. Il 2010 si chiude con la partecipazione al progetto La Leva cantautorale degli anni Zero, voluto da Club Tenco e MEI per valorizzare la nuova canzone d’autore, con l’inedito “Rouge Noir” Esce il 23 novembre 2011 un nuovo lavoro firmato GRANTURISMO, un ep dal titolo “CACCIAVITE NEL CUORE”, una parentesi in 4 tracce di rock’n’roll e blues psichedelico con due anime ben distinte: da un lato un’ossessività ritmica e dall’altro una spazialità dilatata e visionaria. il 15 marzo 2013 esce il secondo strepitoso disco, "CAULONIA LIMBO YA YA", un caleidoscopio esplosivo di suoni e parole battezzato dagli addetti ai lavori come 'Calypso Punk', ora portato in tour per tutto lo stivale. CAULONIA LIMBO YA YA: undici brani che si inseriscono a pieno titolo nella migliore tradizione cantautorale: storie di vita quotidiana, ora sognante ora disillusa (“Me ne vado al mare”), ora costellata di approcci improbabili (“Vieni a dormire con me”) e di giornate (im)possibili (“Resto in pigiama dentro un brutto flm che ho visto già” in “Domenica”). Canzoni con un'anima danzereccia, a volte malinconica come certi pomeriggi romagnoli fuori stagione (“E giocherò col viso tuo pieno di vertigini, al mare d'inverno, ma che freddo fa a Rimini” in “Distanze”), ma che non disdegnano l'uso di qualche chitarra satura così cara al rock n' roll e di ritmi incalzanti (“Canzone di parole”). Un'anima, o forse due, o forse molte: rock e country, soul e capypso, blues psichedelico e tropicalismo, gospel e canzone francese centrifugati insieme in un caleidoscopio esplosivo di suoni e parole. Perché i Granturismo non hanno paura di mischiare i propri ascolti e le proprie infuenze, di unire il bianco al nero e di sentire l’effetto che fa. Canzoni registrate per carpirne la prima impressione, senza fronzoli, senza trucchi, senza esaltatori di sapidità. Poche takes, pochissimi ospiti (Antonio Gramentieri dei Sacri Cuori), nessun ripensamento. Tre giorni di registrazioni, quattro di missaggi. Cotto e mangiato. A proposito di CAULONIA LIMBO YA YA hanno scritto: Il più bel disco di Granturismo (Rockit, disco del giorno) Divertente oltre che bello. (Rumore) I Granturismo vivono in un mondo deliziosamente vintage e fanno sognare una vita migliore. (Blow Up) Un album tutto da ascoltare. (Extra!) Una vitalità rara (...) lontana dall'odore stantio di certo neo-cantautorato nato già vecchio. (SentireAscoltare) Un condensato di melodie accattivanti, ritornelli che ti si fondano in testa come spine e un sound sporco e tirato. (Osservatori Esterni) Un trio davvero geniale, sia per la capacità di giostrare la forma-canzone, sia per la cura naturalissima degli arrangiamenti. (Rockambula) GRANTURISMO mischia le acque e suona qualsiasi genere abbia voglia di suonare, passando con spudoratezza e incoscienza dal country alla psichedelica, dall’elettronica al tropicalismo. E' iniziata la tornata invernale del "CAULONIA LIMBO YA YA" tour!!!
Show More
Genres:
Folk, Rnb-soul, Calypso Punk, Pop, R&b, Rock, Singer, Soul, Songwriter, R&b/soul
Band Members:
Cori., ENRICO MAO BOCCHINI - Batteria, Piano Elettrico., Chitarra, con, CLAUDIO CAVALLARO - Voce, ALFREDO NUTI DAL PORTONE MASSI AMADORI - Chitarra

Get the full experience with the Bandsintown app.
arrow