Bandsintown
get app
Sign Up
Log In
Sign Up
Log In

Industry
ArtistsEvent Pros
HelpPrivacyTerms
The Blacklies Tickets, Tour Dates and %{concertOrShowText}
The Blacklies Tickets, Tour Dates and %{concertOrShowText}

The BlackliesVerified

201 Followers
Never miss another The Blacklies concert. Get alerts about tour announcements, concert tickets, and shows near you with a free Bandsintown account.
Follow

About The Blacklies

LINE-UP: F. Thomas Ferretti - Voce, Synth, Piano Emiliano Mammini - Chitarra Salva Labella - Batteria Francesco Rossi – Basso I The Blacklies muovono i primi passi tra i banchi di scuola per merito del cantante Francesco Thomas Ferretti e del batterista Salvatore Labella. Come tutte le formazioni musicali nate in età adolescenziale, la band attraversa nel corso degli anni periodi di splendore e di sconforto, alcuni cambi di line-up, oltre che la realizzazione dei primi demo cd grazie ai quali inizia a farsi strada nel panorama musicale toscano. Nel 2004 avviene il primo cambiamento radicale: entrano a far parte della band il chitarrista Emiliano Mammini ed il bassista Francesco Rossi (già attivi da tempo nella scena rock locale). Nel 2006 i The Blacklies vincono il prestigioso concorso "Lucca Summer Giovani" (costola del più noto Lucca Summer Festival organizzato da D'Alessandro & Galli), come Miglior Band e Miglior Chitarrista. Questo permette la realizzazione del primo vero album, "Groundfloor", edito in Inghilterra verso fine 2008 per UK Division Records, distribuito in tutta Europa e in tutto il mondo grazie al supporto delle nuove piattaforme digitali come ad esempio iTunes di Apple. Il disco ottiene da subito un ottimo riscontro da parte della stampa di settore (Disco dell'anno per Rock Total - Spagna, …un vero e proprio capolavoro… - Ultrasonica - Italia) e la band viene citata come una delle più interessanti del panorama internazionale emergente (powermetal.de). L'eco del successo di questo lavoro permette al gruppo di partecipare a numerosi festival tra i quali Lucca Summer Festival, Metarock, Arezzo Play, Pistoia Blues, dando la possibilità ai The Blacklies di dividere il palco con artisti del calibro di Tormento (ex-Sottotono), Siouxie (Siouxie & The Banshees), Cristina Donà, Subsonica, Buddy Guy, Dweezil Zappa ed altri, accrescendo notevolmente la voglia di proseguire il cammino del proprio progetto musicale. Tutto il 2009 e il 2010 vedono la band alle prese con una fitta attività live (Italia ed estero) ed al tempo stesso con la realizzazione di un EP singolo dal titolo "Sorry but I feel so bad". I The Blacklies raggiungono le "heavy rotation" di alcune radio nazionali, internazionali e la costante programmazione nelle più quotate web radio di settore. Il 2011 è l'anno della stesura del materiale per il nuovo disco: insieme al produttore ed amico Alessandro Sportelli (Prozac +, Super B, Nada) realizzano le riprese di tutti i nuovi brani presso il suo Westlink Recording Studio (Cascina, Pisa). Come per il precedente "Groundfloor" la band opta sempre per il missaggio a Londra al "Britannia Row Studios", questa volta con l'aiuto del sound engineer Davide M. Venco (The Klaxons, Killing Joke, The Charlatans, The View). Trainati da una sempre più forte intesa artistica il cd viene ultimato alla fine dell'estate 2011 grazie anche al mastering di James Loughry (Def Leppard, Queen, Dave Gahan). A Gennaio 2012 esce il primo singolo estratto dal nuovo disco dal titolo "HIgher". L'EP contiene quattro brani: due del nuovo cd, la cover "Notorious" dei Duran Duran e una versione remix di "Upon my skin", curata insieme al dj project "Soogo Wonk". L'uscita ufficiale dell'album arriva il 18 settembre 2012: il titolo, tenuto nascosto fino a quel momento, è “KENDRA”! Si tratta di un concept album, uno di quelli cioè che racchiudono in essi una storia, un racconto che si svela pian piano attraverso l’ascolto dei brani e la lettura dei testi. “Siamo nel 2024, in una futuristica metropoli di nome Atlantis nella quale oramai tutto il sistema è governato da un’avanzatissima tecnologia e dallo strapotere della rete. Tutto è possibile attraverso un computer e l’accesso ad internet è permesso solo utilizzando rilevatori di impronte digitali. Un giovane astuto hacker, Leonard Spitfire, mette a punto un diabolico virus in grado di sovvertire il sistema, giusto o sbagliato che sia, la sua creatura si chiama: Kendra”. Il 23 Settembre la band organizza una presentazione ufficiale per la stampa ed il pubblico al San Ranieri Hotel di Pisa intraprendendo così il cammino della promozione del disco e delle date live invernali nei vari club rock d’Italia. Ad ottobre 2012 i The Blacklies vengono inclusi nelle 30 band selezionate dal circuito di “Heineken Jammin’ Festival” per concorrere alla selezione finale del “Rock TV Contest” registrando una puntata del programma “Sala prove” durante la quale eseguono live il singolo “Higher” (visibile sul sito web di Heineken ed in rotazione sul canale di ROCK TV). Nello stesso mese, attraverso il sito “Splitgigs.com”, la band è scelta insieme ad altre 8 su circa 600 per concorrere alla selezione definitiva per l’apertura del concerto de “Il teatro degli orrori” all’Auditorium Flog di Firenze. Il 2013 vede la band impegnata con le date italiane del tour di Kendra e la pianificazione degli impegni successivi. Il nuovo album viene accolto molto bene dalla critica musicale di settore e l’idea del concept inizia a circolare con molto interesse nella rete. Anche grazie a questo i The Blacklies vengono scelti dal team di “Videoclipstage” di Forte dei Marmi per realizzare il video ufficiale di “Higher”. Nello stesso periodo di marzo la band decide di realizzare anche quello di “It’s time to make a change” (secondo singolo dell’album) in collaborazione con la “Mondorama Pictures” di Pisa. La sua pubblicazione viene celebrata con una riuscitissima presentazione tenutasi presso l’Istituto Tecnico Industriale di Pisa, location tra l’altro nella quale sono state effettuate parte delle riprese. IL video riscuote da subito un ottimo consenso da parte dei fan e dei portali web che lo pubblicizzano come ad esempio Plindo.com e Radiostar.tv, per il quale rimane in classifica al primo posto per 5 settimane di seguito. In attesa dell’uscita del videoclip di “Higher”, prevista per inizio 2014, la band annuncia la programmazione di un tour europeo in Svizzera e Francia per i primi giorni di Marzo 2014. A metà novembre 2013 la band inizia anche a scrivere un po’ di materiale per il prossimo disco. ENG: The very first line-up of the band was formed by F. Thomas Ferretti (vocals) and Salva Labella (Drums) during the high school days: their great passion for music and a strong determination since the early days helped them to put together a band and start playing and composing songs. After some years of hard work, recordings demos, EPs and live shows around Tuscany and Italy, in 2005 "The Blacklies" found it's perfect match with the new entry members Emiliano Mammini (Guitars) and Francesco Rossi (Bass). Since then they started working and composing what then become the first studio album "Groundfloor". In 2006 it partecipated at the "Lucca Summergiovani Music Contest" and won as the "Best Band" and "Best Guitarist" of the competition. After that the guys started collaborating with the Producer and Sound engineer Nicola Baronti of City Music recording studio and decided to record and arrange the whole tracks with him. The mixdown was done at the famous "Britannia Row Studios" (ex-Pink Floyd studios) in London by the Master Engineer Dillon Gallagher (Mika, James Blunt, Kylie Minogue). In 2007 The Blacklies was invited to join the first scheduled live show of one the most important festival in Italy: the "Lucca Summer Festival" promoted by D'alessandro & Galli productions. That was a wonderful opportunity to test the new songs and the power of live performance in front of a real crowd. At the end of 2008 the band release "Groundfloor", published by UK Division Record and distributed by Plastic Head, Code 7, Amazon and iTunes. It's quite a surprise and success for many italian and foreign webzines that think of The Blacklies as a very well promised band. After 2 years of promoting, touring and a live bootleg (Borderlive) the band releases a new EP single called "Higher" (Jan 2012): this includes the hit single, a track from the new album, a cover of "Notorious" by Duran Duran and a remix version of "Upon my skin" in collaboration with the dj project "Soogo Wonk". Later on 18th September the new cd is out: KENDRA is called and it's a concept album about an internet virus, the constant increase of technology, negative globalization and fear about the present and future controls of everyone personal privacy. After the official release party on 23rd September, The Blacklies started the KENDRA TOUR 2012/13 around Italy. At the beginning of 2014 the band continue playing alla round Italy and Europe (France, Switzerland) and begin writing the first material for the new album hopefully out at the end of the year. KENDRA EUROPEAN TOUR 2014... CONSTANTLY UPDATED NEW DATES!... www.theblacklies.com
Show More
Genres:
Electronic, Rock, Alternative, Electro
Hometown:
Pisa, Italy

No upcoming shows
Send a request to The Blacklies to play in your city
Request a Show

About The Blacklies

LINE-UP: F. Thomas Ferretti - Voce, Synth, Piano Emiliano Mammini - Chitarra Salva Labella - Batteria Francesco Rossi – Basso I The Blacklies muovono i primi passi tra i banchi di scuola per merito del cantante Francesco Thomas Ferretti e del batterista Salvatore Labella. Come tutte le formazioni musicali nate in età adolescenziale, la band attraversa nel corso degli anni periodi di splendore e di sconforto, alcuni cambi di line-up, oltre che la realizzazione dei primi demo cd grazie ai quali inizia a farsi strada nel panorama musicale toscano. Nel 2004 avviene il primo cambiamento radicale: entrano a far parte della band il chitarrista Emiliano Mammini ed il bassista Francesco Rossi (già attivi da tempo nella scena rock locale). Nel 2006 i The Blacklies vincono il prestigioso concorso "Lucca Summer Giovani" (costola del più noto Lucca Summer Festival organizzato da D'Alessandro & Galli), come Miglior Band e Miglior Chitarrista. Questo permette la realizzazione del primo vero album, "Groundfloor", edito in Inghilterra verso fine 2008 per UK Division Records, distribuito in tutta Europa e in tutto il mondo grazie al supporto delle nuove piattaforme digitali come ad esempio iTunes di Apple. Il disco ottiene da subito un ottimo riscontro da parte della stampa di settore (Disco dell'anno per Rock Total - Spagna, …un vero e proprio capolavoro… - Ultrasonica - Italia) e la band viene citata come una delle più interessanti del panorama internazionale emergente (powermetal.de). L'eco del successo di questo lavoro permette al gruppo di partecipare a numerosi festival tra i quali Lucca Summer Festival, Metarock, Arezzo Play, Pistoia Blues, dando la possibilità ai The Blacklies di dividere il palco con artisti del calibro di Tormento (ex-Sottotono), Siouxie (Siouxie & The Banshees), Cristina Donà, Subsonica, Buddy Guy, Dweezil Zappa ed altri, accrescendo notevolmente la voglia di proseguire il cammino del proprio progetto musicale. Tutto il 2009 e il 2010 vedono la band alle prese con una fitta attività live (Italia ed estero) ed al tempo stesso con la realizzazione di un EP singolo dal titolo "Sorry but I feel so bad". I The Blacklies raggiungono le "heavy rotation" di alcune radio nazionali, internazionali e la costante programmazione nelle più quotate web radio di settore. Il 2011 è l'anno della stesura del materiale per il nuovo disco: insieme al produttore ed amico Alessandro Sportelli (Prozac +, Super B, Nada) realizzano le riprese di tutti i nuovi brani presso il suo Westlink Recording Studio (Cascina, Pisa). Come per il precedente "Groundfloor" la band opta sempre per il missaggio a Londra al "Britannia Row Studios", questa volta con l'aiuto del sound engineer Davide M. Venco (The Klaxons, Killing Joke, The Charlatans, The View). Trainati da una sempre più forte intesa artistica il cd viene ultimato alla fine dell'estate 2011 grazie anche al mastering di James Loughry (Def Leppard, Queen, Dave Gahan). A Gennaio 2012 esce il primo singolo estratto dal nuovo disco dal titolo "HIgher". L'EP contiene quattro brani: due del nuovo cd, la cover "Notorious" dei Duran Duran e una versione remix di "Upon my skin", curata insieme al dj project "Soogo Wonk". L'uscita ufficiale dell'album arriva il 18 settembre 2012: il titolo, tenuto nascosto fino a quel momento, è “KENDRA”! Si tratta di un concept album, uno di quelli cioè che racchiudono in essi una storia, un racconto che si svela pian piano attraverso l’ascolto dei brani e la lettura dei testi. “Siamo nel 2024, in una futuristica metropoli di nome Atlantis nella quale oramai tutto il sistema è governato da un’avanzatissima tecnologia e dallo strapotere della rete. Tutto è possibile attraverso un computer e l’accesso ad internet è permesso solo utilizzando rilevatori di impronte digitali. Un giovane astuto hacker, Leonard Spitfire, mette a punto un diabolico virus in grado di sovvertire il sistema, giusto o sbagliato che sia, la sua creatura si chiama: Kendra”. Il 23 Settembre la band organizza una presentazione ufficiale per la stampa ed il pubblico al San Ranieri Hotel di Pisa intraprendendo così il cammino della promozione del disco e delle date live invernali nei vari club rock d’Italia. Ad ottobre 2012 i The Blacklies vengono inclusi nelle 30 band selezionate dal circuito di “Heineken Jammin’ Festival” per concorrere alla selezione finale del “Rock TV Contest” registrando una puntata del programma “Sala prove” durante la quale eseguono live il singolo “Higher” (visibile sul sito web di Heineken ed in rotazione sul canale di ROCK TV). Nello stesso mese, attraverso il sito “Splitgigs.com”, la band è scelta insieme ad altre 8 su circa 600 per concorrere alla selezione definitiva per l’apertura del concerto de “Il teatro degli orrori” all’Auditorium Flog di Firenze. Il 2013 vede la band impegnata con le date italiane del tour di Kendra e la pianificazione degli impegni successivi. Il nuovo album viene accolto molto bene dalla critica musicale di settore e l’idea del concept inizia a circolare con molto interesse nella rete. Anche grazie a questo i The Blacklies vengono scelti dal team di “Videoclipstage” di Forte dei Marmi per realizzare il video ufficiale di “Higher”. Nello stesso periodo di marzo la band decide di realizzare anche quello di “It’s time to make a change” (secondo singolo dell’album) in collaborazione con la “Mondorama Pictures” di Pisa. La sua pubblicazione viene celebrata con una riuscitissima presentazione tenutasi presso l’Istituto Tecnico Industriale di Pisa, location tra l’altro nella quale sono state effettuate parte delle riprese. IL video riscuote da subito un ottimo consenso da parte dei fan e dei portali web che lo pubblicizzano come ad esempio Plindo.com e Radiostar.tv, per il quale rimane in classifica al primo posto per 5 settimane di seguito. In attesa dell’uscita del videoclip di “Higher”, prevista per inizio 2014, la band annuncia la programmazione di un tour europeo in Svizzera e Francia per i primi giorni di Marzo 2014. A metà novembre 2013 la band inizia anche a scrivere un po’ di materiale per il prossimo disco. ENG: The very first line-up of the band was formed by F. Thomas Ferretti (vocals) and Salva Labella (Drums) during the high school days: their great passion for music and a strong determination since the early days helped them to put together a band and start playing and composing songs. After some years of hard work, recordings demos, EPs and live shows around Tuscany and Italy, in 2005 "The Blacklies" found it's perfect match with the new entry members Emiliano Mammini (Guitars) and Francesco Rossi (Bass). Since then they started working and composing what then become the first studio album "Groundfloor". In 2006 it partecipated at the "Lucca Summergiovani Music Contest" and won as the "Best Band" and "Best Guitarist" of the competition. After that the guys started collaborating with the Producer and Sound engineer Nicola Baronti of City Music recording studio and decided to record and arrange the whole tracks with him. The mixdown was done at the famous "Britannia Row Studios" (ex-Pink Floyd studios) in London by the Master Engineer Dillon Gallagher (Mika, James Blunt, Kylie Minogue). In 2007 The Blacklies was invited to join the first scheduled live show of one the most important festival in Italy: the "Lucca Summer Festival" promoted by D'alessandro & Galli productions. That was a wonderful opportunity to test the new songs and the power of live performance in front of a real crowd. At the end of 2008 the band release "Groundfloor", published by UK Division Record and distributed by Plastic Head, Code 7, Amazon and iTunes. It's quite a surprise and success for many italian and foreign webzines that think of The Blacklies as a very well promised band. After 2 years of promoting, touring and a live bootleg (Borderlive) the band releases a new EP single called "Higher" (Jan 2012): this includes the hit single, a track from the new album, a cover of "Notorious" by Duran Duran and a remix version of "Upon my skin" in collaboration with the dj project "Soogo Wonk". Later on 18th September the new cd is out: KENDRA is called and it's a concept album about an internet virus, the constant increase of technology, negative globalization and fear about the present and future controls of everyone personal privacy. After the official release party on 23rd September, The Blacklies started the KENDRA TOUR 2012/13 around Italy. At the beginning of 2014 the band continue playing alla round Italy and Europe (France, Switzerland) and begin writing the first material for the new album hopefully out at the end of the year. KENDRA EUROPEAN TOUR 2014... CONSTANTLY UPDATED NEW DATES!... www.theblacklies.com
Show More
Genres:
Electronic, Rock, Alternative, Electro
Hometown:
Pisa, Italy

Get the full experience with the Bandsintown app.
arrow