Bandsintown Logo
Sunday, April 22nd, 2018
5:00 PM
da William Shakespeare, Arrigo Boito e Giuseppe Verdi tratto dalla commedia Le allegre comari di Windsor e altre opere di W. Shakespeare. progetto di Gianfranco Pedullà con gli attori della Compagnia Teatro popolare d’arte e la partecipazione straordinaria di Veio Torcigliani elaborazioni musicali di Jonathan Faralli Questa nostra commedia shakespiriana si è quasi naturalmente incrociata con l’opera lirica FALSTAFF di Giuseppe Verdi, ultima creazione del grande musicista italiano rappresentata per la prima volta alla Scala di Milano il 9 febbraio 1893. Il testo per molte parti è fondato sul libretto dell’opera verdiana scritto dal poeta Arrigo Boito (di fatto una riduzione de Le allegre comari di Windsor ). Ne è nato uno spettacolo teatrale molto musicale, pieno di ritmo e di coralità, un grande esercizio scenico per i nostri attori e – speriamo – una proposta molto divertente per i nostri spettatori. Il grande poeta inglese guardava con ironia e affetto alle debolezze ed alle ambizioni, alle improvvise ascese e rapide cadute degli uomini. Per questo la commedia shakesperiana non è mai gratuita, ma sempre piena di umanità, capace di narrare (con ironia e pietà) le vicende umane.